Così piccoli eppure così potenti, i semi sono preziosissimi alleati della salute perchè dotati di mille proprietà benefiche grazie al loro contenuto di acidi grassi essenziali, vitamine, sali minerali, fibre e proteine vegetali.

Non a caso, la natura ha affidato proprio ai semi la riproduzione della specie e proprio per questo li ha forniti di tutte quelle informazioni genetiche e di nutrienti che non possono mancare nelle nostre sane abitudini alimentari.

Attenzione, però, ad assumerli nelle giuste quantità, una manciatina al giorno è sufficiente per ottenere importanti benefici per tutto il nostro corpo.

Ecco qui un elenco dei miei “fantastici 7” che assumo quotidianamente un po’ con tutto, per esempio a colazione con frullati, muesli e cereali, nelle insalate e nelle macedonie di frutta, persino sulla pasta oppure semplicemente da soli come piccolo snack tra un pasto e l’altro. Andiamo a conoscerli…

Il mio smoothie a base di frutti rossi, avena, bacche di goji, semi di chia e semi di girasole
Il mio smoothie a base di frutti rossi, avena, bacche di goji, semi di chia e semi di girasole

1. SEMI DI CANAPA

Grazie al loro contenuto di Omega 3 e Omega 6 migliorano la crescita dei capelli e la salute della pelle, riducono le infiammazioni e possono stimolare il cervello e giovano all’apparato cardiocircolatorio. Grazie ai fitosteroli, mantengono bassi i livelli di colesterolo nel sangue. In più, essendo ricchi di fibra, favoriscono l’attività gastrointestinale. Sono d’aiuto nella prevenzione del cancro e di gravi malattie come il morbo di Parkinson e l’Alzheimer.

2. SEMI DI GIRASOLE

Sono fonte eccellente di vitamine E e del gruppo B, tra cui l’acido folico, importante per la gravidanza e per il sistema immunitario. Sono potenti antibatterici e antiossidanti che proteggono le cellule e prevengono il cancro. Sono anche ricchi di proteine e grassi che fanno bene al cuore. Migliorano la digestione e sono ricchi di rame e
selenio, utili per prevenire patologie cardiache.

3. SEMI DI SESAMO

Alcalinizzanti, energetici e ricostituenti. In medicina popolare il sesamo è noto per la sua capacità di rinforzare la memoria e le facoltà intellettuali. I semi di sesamo sono una delle più importanti fonti vegetali di calcio e sono in grado di combattere il colesterolo, di abbassare la pressione sanguigna e di riparare il fegato. Sono benefici anche in caso di artrite o osteoporosi e durante la menopausa.

4. SEMI DI ZUCCA

Ciò che li accomuna è la ricchezza di acidi grassi polinsaturi, minerali e oligoelementi, fibre e vitamina E. Hanno proprietà rilassanti, vermifughe e preventive nei confronti dei problemi alla prostata e dei disturbi dell’apparato urinario femminile. Aiutano a gestire i livelli di ansia, a dormire meglio e sono ricchi in ferro, in zinco ed in omega 3, abbassano il colesterolo cattivo e hanno benefici per la prevenzione di artrite e osteoporosi.

5. SEMI DI CHIA

Sono ricchi di ferro, acido folico, calcio, magnesio, acidi grassi omega-3 e fibra solubile. Sono importanti per la salute delle ossa e dei denti, mentre gli omega-3 aiutano il cuore abbassando i trigliceridi e i grassi cattivi nel sangue. Possono essere assunti anche da chi soffre di diabete, perché costituiscono un alimento a basso indice glicemico. Mantengono sotto controllo il livello della pressione arteriosa e sono un valido aiuto per l’intestino.

6. SEMI DI LINO

Proteggono l’organismo, prevenendo malattie a carico dell’apparato circolatorio. Migliorano le capacità digestive e prevengono l’osteoporosi ed altre patologie alle ossa, al cuore e all’apparato digerente. Sono di aiuto contro la stitichezza e la cistite e forniscono proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali come il fosforo, il magnesio, il rame ed il manganese. Rinforzano, il sistema immunitario e contribuiscono alla depurazione dell’organismo e prevengono il tumore al seno, alla prostata e al colon.

7. SEMI DI PAPAVERO

Hanno un elevatissimo contenuto di Omega3, vantano proprietà calmanti e sedative per il sistema nervosa per cui vengono utilizzati come rimedio naturale contro ansia e stress. Il consumo di semi di papavero, inoltre, contribuisce a ridurre la concentrazione di colesterolo nel sangue e a tenere sotto controllo il livello di zuccheri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *