FreeYoga-by-Oysho_07062014_MG_0672-ok

Lo yoga è sempre stato in cima alla lista dei miei desideri, ma, un po’ perché il concetto di calma proprio mi sfugge, un po’ perchè sono perennemente di corsa, ho sempre rimandato il mio incontro con questa disciplina definita “scienza dell’anima”. Almeno fino a qualche giorno fa quando Milano è diventata, per un giorno, capitale dello yoga.

Per il mio debutto da “yogini” ho voluto fare le cose in grande e ho partecipato alla prima edizione italiana di Free Yoga by Oysho, una masterclass, totalmente gratuita, che ha riunito oltre 1.500 persone all’interno di Parco Sempione, una delle zone più verdi nel cuore della città. Posso dire di aver partecipato al più grande evento di yoga mai organizzato nel nostro Paese.

La maxi lezione è stata tenuta dalle insegnanti di fama internazionale Anna Inferrera e Giselle Bridger insieme a Xuan-Lan Trinh, una delle tre fondatrici del progetto Free Yoga, mentre dell’equipaggiamento dei partecipanti (tappetino, maglietta e zainetto ricco di prodotti) se ne è occupato Oysho, brand di underwear, beachwear e abbigliamento per il tempo libero del gruppo spagnolo Inditex a cui fa capo anche Zara.

Milano si ferma e diventa improvvisamente silenziosa. Tra asanas e sauti al sole, si sentono vibrare solo 1.500 Om che viaggiano all’unisono.

Ho percepito che lo yoga, al pari della corsa, è un allenamento ma in questo caso si tratta di un esercizio alla tranquillità interiore tramite concentrazione, movimento e respirazione.

Quello di Milano è stato il secondo appuntamento Free Yoga by Oysho di quest’anno, lo yoga gratuito è partito da Madrid, in Plaza Mayor, il 24 maggio e sbarcherà per la terza volta a Bercellona il 4 ottobre.

Namasté!

10350340_10202634004185857_1674883276401118505_n-ok

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *