Categoria: Yoga

This is the category description. You can add/edit category description in the Wordpress administration panel.

Yoga in pausa pranzo? Da provare allo Spazio Garibaldi 77

3-ok

Sessanta minuti di pausa pranzo. Cosa si può fare? C’è chi velocemente pranza con la sua ‘schiscetta’ davanti al computer, chi lo fa più serenamente in un localino vegan e chi invece si dà al pazzo shopping, chi va dal parrucchiere a farsi bella e chi, ahimè, va in posta a pagare le bollette. Io ho provato lo yoga in pausa pranzo. Sono stata da allo Spazio Garibaldi 77, un luogo tranquillo e luminoso nel cuore di Milano interamente dedicato al benessere di corpo e mente e ho seguito un corso tenuto dalla bravissima insegnante Eva Messa.

img_0051-ok

In questo spazio, creato dalla venture capitalist e insegnante di Hatha Yoga, Elena Vitale, si possono seguire corsi di Yoga (Vinyasa Flow, Hatha Yoga, Prana Vashya, Rocket Yoga, Ashtanga Yoga, Kundalini, Hatha Flow, Dharma Yoga…) e Pilates per adulti (anche pre-maman), e bambini. E per chi, come me, ha poco tempo. Infatti è possibile acquistare un carnet da 10 ingressi a 100 euro, utilizzabile 3 giorni a settimana, per lezioni di soli 60 minuti, perfette  per la pausa pranzo.

2-ok

 

All’interno dello spazio, inoltre, è possibile anche acquistare le collezioni YogaEssential, capi di abbigliamento in fibre naturali ispirate ai colori e ai simboli dei chakra e alle linee morbide della natura.

5-ok

 

Se siete curiosi di visitare questo angolo di armonia, potete farci un salto già domani, sabato 17 dicembre, giornata in cui verrà organizzato un pomeriggio all’insegna dello yoga, dello shopping solidale e dell’arte. Potrete così partecipare ai corsi di yoga per adulti e bambini organizzati per l’occasione a fronte di un’offerta libera che verrà devoluta #savinglives di Oxfam Italia, progetto che verrà sostenuto anche da parte del ricavato della vendita dei capi di abbigliamento YogaEssential.

1-ok

Da Natked alla ricerca dell’armonia con Deha

IMG_3373-ok

“Dovete rispettare il vostro corpo che è un’opera ingegneristica perfettissima”, con questo mantra Gianluca De Benedictis ha accolto me e un piccolo gruppo di appassionate di sport e movimento da Natked, lo spazio nato circa un anno fa in zona Porta Nuova a Milano in cui si pratica una sorta di allenamento su misura basato sul concetto di armonia tra mente e corpo.

_DSC2866-ok

L’occasione è stata la presentazione della nuova collezione della linea del brand activewear Deha che si chiama appunto “Harmonic” e che è stata pensata per attività come lo yoga e il pilates, ma anche per i quotidiani momenti di relax.

Abbiamo provato alcuni nuovi capi della collezione, caratterizzati dall’essere molto comodi, morbidi, fluidi, asimmetrici con colori basici e realizzati con tessuti ecosostenibili come il cotone organico e la viscosa Lenzing, e per un’ora ci siamo dedicate soltanto a noi stesse e alla ricerca della nostra personalissima armonia.

_DSC2906-ok

“Bisogna ascoltare i propri bisogni e, allo stesso tempo, ciò che il corpo comunica”, ci ha spiegato Gianluca. “L’obiettivo è quello di ritrovare forma e armonia attraverso esercizi naturali che rieduchino al movimento e allo stare bene”.

Tutti concetti affatto scontati per chi nella propria quotidianità è costretto a una vita sedentaria stando seduto per ore in luoghi chiusi, con posture scorrette e occhi fissi a un pc.

_DSC2951-ok

Una delle regole di Natked, ad esempio, è che si deve camminare a piedi nudi proprio per riprendere quella confidenza con i nostri piedi che l’uso delle scarpe ci ha via via negato. Poi Gianluca ci ha parlato di “propriocezione”, termine a me prima sconosciuto, ovvero dell’abilità del corpo di trasmettere la posizione nello spazio. “Governiamo la stabilità, l’equilibrio e la coordinazione dei movimenti, così aumentiamo il nostro benessere e la nostra performance”, ha detto. Equilibrio fisico equivale a equilibrio mentale.

IMG_3363-ok

Insomma il corpo deve scorrere nel suo percorso naturale, deve essere libero di andare dove sente l’esigenza di andare, con un movimento fluido che va a toccare tutti gli elementi che regolano la sua salute, con la sola interruzione della respirazione funzionale. 

IMG_3364-ok

Ma l’armonia passa anche per l’alimentazione, ecco perché Deha, dopo questo momento di reset fisico (e mentale) ci ha offerto un healty break a base di frutti rossi, frutta secca, succhi pressati a freddo e… cioccolato! Armonia conquistata!

_DSC3000-ok

Fai il pieno di energia verde!

Se Braccio di Ferro, l’eroe forzuto per eccellenza, mangiava tanti spinaci un motivo ci sarà e dato che in questo periodo dell’anno c’è bisogno tanto di depurarsi quanto di recuperare le forze per iniziare alla grande il nuovo anno, ecco la ricetta di un succo vivo (estratto a freddo) semplice e veloce per fare il pieno di energia (verde naturalmente!).

image

 

  • 1 avocado (apporta grasso linolenico e Omega 3, grassi buoni che contrastano il colesterolo).
  • 1 pompelmo rosa (grazie alla naringina riduce le tossine nel fegato e rende la pelle più bella).
  • 3 manciate di spinaci (hanno un elevato potere depurativo e aiutano, grazie alla clorofilla, la fissazione del calcio e del fosforo sia nelle ossa che nei denti).
  • 3 quadratini di zenzero (è un vero e proprio concentrato di virtù benefiche che vanno dall’azione antinfiammatoria a quella depurativa, antiossidante e antitumorale con benefici in particolare per lo stomaco, il cuore e il fegato).
  • 50 ml di acqua

image

 

Mega lezione di yoga: 1.500 Om sotto il cielo di Milano

FreeYoga-by-Oysho_07062014_MG_0672-ok

Lo yoga è sempre stato in cima alla lista dei miei desideri, ma, un po’ perché il concetto di calma proprio mi sfugge, un po’ perchè sono perennemente di corsa, ho sempre rimandato il mio incontro con questa disciplina definita “scienza dell’anima”. Almeno fino a qualche giorno fa quando Milano è diventata, per un giorno, capitale dello yoga.

Per il mio debutto da “yogini” ho voluto fare le cose in grande e ho partecipato alla prima edizione italiana di Free Yoga by Oysho, una masterclass, totalmente gratuita, che ha riunito oltre 1.500 persone all’interno di Parco Sempione, una delle zone più verdi nel cuore della città. Posso dire di aver partecipato al più grande evento di yoga mai organizzato nel nostro Paese.

La maxi lezione è stata tenuta dalle insegnanti di fama internazionale Anna Inferrera e Giselle Bridger insieme a Xuan-Lan Trinh, una delle tre fondatrici del progetto Free Yoga, mentre dell’equipaggiamento dei partecipanti (tappetino, maglietta e zainetto ricco di prodotti) se ne è occupato Oysho, brand di underwear, beachwear e abbigliamento per il tempo libero del gruppo spagnolo Inditex a cui fa capo anche Zara.

Milano si ferma e diventa improvvisamente silenziosa. Tra asanas e sauti al sole, si sentono vibrare solo 1.500 Om che viaggiano all’unisono.

Ho percepito che lo yoga, al pari della corsa, è un allenamento ma in questo caso si tratta di un esercizio alla tranquillità interiore tramite concentrazione, movimento e respirazione.

Quello di Milano è stato il secondo appuntamento Free Yoga by Oysho di quest’anno, lo yoga gratuito è partito da Madrid, in Plaza Mayor, il 24 maggio e sbarcherà per la terza volta a Bercellona il 4 ottobre.

Namasté!

10350340_10202634004185857_1674883276401118505_n-ok