Categoria: flash

Cercasi avventurieri per 300 Km (in slitta) al Circolo Polare Artico

Schermata 2018-11-29 alle 16.51.50

Chi non ha mai sognato un’avventura al Circolo Polare Artico? Pensate che il sogno potrebbe diventare realtà. Vi segnalo, infatti, che torna anche quest’anno Fjällräven Polar, l’evento organizzato da Fjällräven, il brand svedese di abbigliamento e attrezzature outdoor (quello dei famosi zainetti colorati “Kånken” con il logo della volpe, per capirci) che ogni mese di aprile porta una trentina di persone – provenienti da tutto il mondo – nelle regioni artiche scandinave per l’avventura della vita: guidare una muta di cani da slitta per 300 chilometri attraverso la tundra.

I partecipanti, scelti tramite la modalità del concorso, non devono necessariamente avere esperienze precedenti, perché si tratta di un’opportunità che Fjällräven offre per dimostrare che, con la giusta attrezzatura ed un supporto adeguato, chiunque può affrontare una spedizione invernale nella natura, anche in condizioni estreme.

Il percorso prevede la partenza dalle montagne innevate di Signaldalen per poi arrivare a Pältsa, tra le aree più estese d’Europa di gelo permanente. Si prosegue poi fino a Råstojaure, una delle antiche tratte commerciali Sami e poi l’avventura continua verso Kattuvuoma, sul letto del Torneälven River, ricoperto da uno spesso strato di neve e ghiaccio. Verso Sevujärv l’opera della natura comincia a diventare più dolce e foreste rade iniziano a dominare la vista fino ad arrivare, a fine percorso, a Väkkäräjärvi dove sauna e cibo caldo aspetteranno gli avventurieri.

Per iscriversi, i candidati devono presentare online (su https://polar.fjallraven.com/) un video o delle fotografie che li raccontino. C’è tempo fino al 13 dicembre 2018.

Store, Cafè e training, con Runaway la terza dimensione del running debutta a Milano-Isola

f376e3a1-023f-4bee-a87d-74bc4b97426b

Store, Cafè, training: se avessi dovuto inventare un concept di negozio, io l’avrei pensato esattamente così. E invece l’hanno ideato Luca Podetti, Filippo Canetta e Carlo Piolteli, tre amici appassionati di running e di corsa nella natura, che hanno scelto la frizzante zona Isola, a Milano (in via Ugo Bassi 22) per aprire il primo spazio Runaway che non è, appunto, solo un negozio, ma un nuovo punto di riferimento in città per il running e il trail running dove gli sportivi potranno vivere a 360° la propria passione e soprattutto condividerla.

Schermata 2018-11-30 alle 10.46.44

La novità di Runaway è che oltre ad essere uno store, dove poter acquistare articoli sportivi di tutte i brand più importanti, è uno spazio dedicato agli eventi, è una palestra dove allenarsi (con docce e spogliatoi) ed è anche un Cafè dove poter gustare una sana colazione, un pranzo, un aperitivo o semplicemente un luogo per rilassarsi.

IMG_0012

“Abbiamo unito le idee e le visioni di tutti e tre i soci”, ha spiegato Luca. “Io e Carlo avevamo un’idea comune di aprire un negozio specializzato in running e trail running. Io vengo già da un’esperienza di questo genere, Carlo arriva, invece, dal mondo della pubblicità e del marketing e Filippo è un imprenditore nonchè un fortissimo atleta di trail. La cosa che ci unisce di più è l’amicizia, che è stata fondamentale per far partire Runaway. Non volevamo aprire soltanto un semplice negozio di scarpe. Volevamo creare uno spazio che offrisse più servizi in uno, che fosse un luogo di ritrovo e di condivisione, non solo per sportivi. La presenza di un bar, con caffetteria e tavola fredda è proprio uno dei motivi principali per i quali vorremmo che Runaway non sia solo un negozio ma anche un punto di ritrovo. Il menù sarà comunque in linea con un’alimentazione sana e sportiva, partendo da una sana colazione e proponendo pranzi e aperitivi a base di prodotti ricercati e possibilmente biologici”.

cf3ac4f9-bc1e-4c6a-9906-993d84804372

All’interno dello spazio verranno organizzati anche corsi di yoga, pilates, ginnastica funzionale ed eventi come presentazioni di libri, serate a tema alimentazione, proiezione di documentari o anche eventi privati.

IMG_0017 2

“Ci piacerebbe molto esportare Runaway altrove, chissà. Partiamo con i piedi per terra, convinti che funzionerà alla grande e che in un futuro, nemmeno troppo lontano, apriremo altri Runaway sia in Italia che all’estero”.

IMG_0023 2

Con Fitbit Charge 3 finalmente si va anche sott’acqua!

IMG_9868

Se il Fitbit Charge 2 vi aveva incuriosito, il Fitbit Charge 3 vi farà innamorare. Non voglio dilungarmi con una recensione minuziosamente dettagliata (le trovo noiose, e già a metà mi viene sonno) perché il mio consiglio, soprattutto in materia di tecnologia, come sapete è di sperimentare voi stessi le funzioni secondo le vostre personali esigenze. Ma le novità più importanti dell’ultimo activity tracker lanciato da Fitbit ve le voglio sottolineare perché, se ancora non lo sapete, la gamma Charge è la più venduta in casa Fitbit.

Partiamo dal display, touchscreen, che è più largo e luminoso della versione precedente mentre  la  batteria è più longeva, e dura addirittura fino a una settimana. Ma veniamo alle novità più succose, quelle per me più importanti: il Fitbit Charge 3 è, udite, udite, finalmente SUBACQUEO! Questo significa che è adatto, oltre che per la corsa, la bici, il training e lo yoga, anche per il nuoto (è resistente all’acqua fino a 50 metri, anche in acqua salata eh!) e naturalmente anche mentre cantate sotto la doccia (quindi, insomma, non lo toglierete più). Inoltre, grazie agli oltre 9 trilioni di minuti di dati raccolti sul battito cardiaco, Fitbit ha migliorato la sua tecnologia PurePulse 24/7 per una maggiore accuratezza rispetto a Charge 2 e fornisce un calcolo più preciso delle calorie bruciate e della frequenza cardiaca a riposo per migliorare l’allenamento.

IMG_9959

E poi c’è l’utilissimo contatore dei passi (ricordiamoci di fare i famosi 10mila passi al giorno consigliati dai medici e cardiologi per rimanere in salute), il monitoraggio del sonno (per verificare se abbiamo dormito a sufficienza e bene), ci sono le funzioni per l‘allenamento, il relax, il timer, la sveglia, il meteo e tutte le funzionalità smart (chiamate, avvisi di calendario, messaggi di testo e tutte le notifiche impostate sul nostro smartphone) oltre alla possibilità di pagamenti contactless (che consentono di effettuare pagamenti tramite semplice tocco del bracciale su di un lettore abilitato).

IMG_9842

Tra le funzioni dell’App Fitbit (che dovete necessariamente installare come prima cosa per poter usare tutti i device Fitbit) trovo utilissima per noi donne quella relativa al monitoraggio per la salute femminile. Usando l’App Fitbit possiamo, infatti, capire meglio il nostro ciclo mestruale registrando i dati relativi a ciclo e ovulazione e i diversi sintomi.

Il Charge 3 è disponibile per la vendita online sul sito di Fitbit, ma lo trovate anche presso i negozi autorizzati al prezzo di 149,99 euro nella versione standard e a 169,99 euro per la Special Edition (io ho quello con il cinturino in tessuto color lavanda e cassa in alluminio oro rosa :-) ).

Fitbit_Charge_3_3QTR_SE_Lavender_Rose_Gold_Period_Tracking_In_Today_Shadow-1170x1170

 

Pesaro in Fitness, a settembre 4 giorni dedicati a sport e benessere

Schermata-2018-07-27-alle-11.45.56---ok

Pesaro si prepara all’ondata di energia della quattro giorni fitness che travolgerà la sua costa da giovedì 13 a domenica 16 settembre. Prendete nota, la spiaggia di Baia Flaminia, infatti, sarà il luogo in cui si terrà la seconda edizione di “Pesaro in Fitness – sport, food & wellness”. Il programma della manifestazione, che è a ingresso gratuito, è ricchissimo. Ci saranno 4 spazi: quello in cui sudare, ovvero la maxi area “Moviment” (suddivisa in Aerobic fun body work, Isotonic wellness, Holistic and Dyet, Wellness H2O, Beach energy wellness e Panoramic holistic wellness), quello in cui fare shopping, ovvero l’area “Espositiva”, la “Conference”, che ospiterà dibattiti con esperti, professionisti, medici e sportivi, e la “Food” (dove assaggiare healty food, aperitivi in wellness, bio brunch e ricette della tradizione locale).

Insomma, Pesaro si trasformerà in una vera e propria cittadina del wellness, racchiusa nel territorio compreso tra l’area verde del lungomare Baia Flaminia, la ciclabile che la separa dalla spiaggia protetta dalla falesia del Monte San Bartolo e il mare Adriatico, base di partenza degli appuntamenti e delle sfide acquatiche in programma durante l’evento. Diversi terreni per molteplici attività tra cui kite surf, walking, hamazon, dyet, zumba, dance workshop, super jump, taekwondo, pilates matwork, functional training, vela, canoa, kickboxing, acquagym, football americano, beach tennis, sparringball, hydrobike, sup, oki do yoga, yoga della ristata e triathlon.

Pesaro in Fitness, inoltre, propone, per la sua seconda edizione, “San Bartolo in Wellness”: Il Parco naturale che comprende la dorsale collinare che dal porto di Pesaro si estende fino a Gabicce Mare, accoglierà per la prima volta decine di attività dislocate nei suoi punti panoramici più spettacolari coinvolgendo anche i comuni limitrofi a Pesaro. Come lo yoga al mattino e al tramonto, previsto nella spiaggia di Vallugola, l’esperienza di Orienteering con partenza da Gradara, gli esercizi posturali sul “Tetto del Mondo”.

In programma anche 3 eventi collaterali outdoor, a stretto contatto con la natura: la “Walking for your health”, camminata della salute e benessere a cura di Asur Marche e Fondazione lotta contro l’infarto di Pesaro; la “Fitness bike San Bartolo”, un percorso su due ruote sul Monte San Bartolo a cura della Freedom Bike di Pesaro e la “Running in Wellness”, gara podistica amatoriale di 6 Km organizzata da Atletica Banca di Pesaro.

 

 

 

“Run for the Oceans” per dire NO! alla plastica nel mare

IMG_4779-ok

Lo sapete che ogni minuto l’equivalente di un camion di plastica finisce nei nostri oceani? Per contribuire a mettere fine a questo disastro ambientale, Adidas ha pensato che qualcosa si potesse fare anche correndo. Ecco perché ha ideato, insieme all’associazione Parley, la Run for the Oceans, un progetto mondiale che il 29 giugno sbarcherà anche in Italia per accendere i riflettori sul tema della salvaguardia dell’ambiente.

Dopo le tappe di Los Angeles, New York, Londra e Berlino l’evento Adidas x Parley arriva quindi anche a Milano: alle ore 18 si potrà correre su un percorso di 1,5 km (quindi adatto a tutti) all’interno di Parco Sempione capitanati da Ian Thorpe, il nuotatore australiano plurimedagliato olimpico, con lo scopo di donare un dollaro per ogni chilometro percorso (fino a un totale di un milione di chilometri) al Parley Ocean Plastic Program, che permetterà di educare le nuove generazioni di “guardiani degli oceani”.

Basta registrarsi qui all’evento, che è gratuito, e, naturalmente, correre più chilometri possibili!

FW18_UBXPARLEY_RFTO_LACE_FEMALE_01_1920x1080_preview-ok

Lo sapete, inoltre, che Parley trasforma i rifiuti plastici in prodotti? E come? I rifiuti plastici presenti nelle aree costiere e marittime vengono raccolti dalle organizzazioni partner di Parley e spediti presso gli stabilimenti produttivi dove vengono processati e rielaborati per diventare Parley Ocean Plastic utilizzata per creare i prodotti della linea Adidas x Parley come le scarpe che vedete qui sopra.

FW18_UBXPARLEY_RFTO_TEASER_03_1920x10802-ok

Impegni per il prossimo weekend? Con Adidas si corre, si pratica yoga e si balla

adidas_RGB_Addons_YY_0235_preview

A Milano si avvicina un weekend ricco di eventi legati allo sport e al divertimento che non potete proprio perdere. Per il lancio delle nuove scarpe da running SOLARBoost di Adidas (di cui vi parlerò presto 😉 )e in avvicinamento a Polimirun, (la 10 km organizzata dagli Adidas Runners e il Politecnico di Milano che si terrà domenica 20 maggio e che dovrebbe essere già sold-out), non vi conviene prendere impegni: indossate le vostre scarpe da corsa, prendete il vostro tappetino da yoga e portate i vostri amici, la garanzia è che si suda e ci si diverte!

Si comincia sabato alle ore 18 con Sunset Yoga with City Zen – una classe di yoga sotto la guida dei maestri della scuola City Zen. L’appuntamento è al Teatro Burri, situato all’aperto dentro il Parco Sempione tra l’Arco della Pace e il Castello Sforzesco, e si prosegue poi alle 19.30 in Runbase Milano, Corso Sempione 10, con la Golden Hour Run, una corsa di gruppo al tramonto. Infine tutti a far festa alle ore 20 con la Solar Night presso la Megawatt Court di Via Giacomo Watt 15, un get together con Dj Set in un’esperienza immersiva per celebrare la nascita del nuovo modello SolarBOOST. Domenica poi, non fate i pigri e non trovate scuse, ci troviamo tutti sulla griglia di partenza della Polimirun con il sorriso stampato sulla faccia, eh!
Tutti gli eventi del sabato sono a partecipazione gratuita, è sufficiente riservare il proprio posto attraverso il sito: http://www.adidas.it/adidasrunners/it_IT

Crazy 5K, la corsa pazza sui gonfiabili arriva a Milano

1

Dite la verità, quanto invidiate i bambini quando li vedete divertirsi come pazzi sui gonfiabili? Quanto piacerebbe anche a voi saltellare su e giu su questi giochi che quando eravamo piccoli noi nemmeno esistevano? Se come me, anche voi, morite dalla voglia di provare a salire su dei gonfiabili, per di più di corsa, ecco che arriva a Milano la Crazy 5k Run. Segnatevelo in agenda perchè sabato 28 aprile al Parco Idroscalo andiamo tutti a correre la corsa più pazza del pianeta! In un percorso di 5 km ci troveremo di fronte a 10 enormi ostacoli gonfiabili. Siete curiosi? Visitate il sito www.crazy5k.com, scoprite tutti gli ostacoli gonfiabili che vi aspettano, e iscrivetevi. Per i miei follower, ecco il codice buono sconto del 20%: MlleRun18

Ci vediamo lì! Ahhh, dimenticavo… scegliamo tutti anche un outfit un po’ matto, sarà ancora più divertente! :-)

Vi lascio qui qualche foto delle scorse edizioni in giro per l’Europa così vi fate un’idea…

2

3

4

5

Arriva Milano Linate Night Run, la 10km da correre a fianco degli aerei

Il 22 giugno arriva la Milano Linate Night Run, la prima gara di corsa in notturna sulla pista di atterraggio dell’Aeroporto di Linate che quest’anno festeggia il suo 70esimo anniversario.  Il format prevede un percorso di 10 km che si svolgerà di notte, quando i motori degli aerei saranno ormai spenti, dove i runner avranno la possibilità di correre lungo la pista di uno degli scali aeroportuali più noti e trafficati d’Italia, in uno scenario fuori dall’ordinario e unico nel suo genere.

Ma affrettatevi a iscrivervi, la gara è numero chiuso, al raggiungimento delle 2mila persone, le iscrizioni chiuderanno per motivi di sicurezza. Quindi, partenza fissata dopo la mezzanotte di venerdì 22 giugno, anticipata da una regolare operazione d’imbarco a partire dalle ore 21.30, momento di apertura dei gate e dell’hangar per i runner.

Per maggiori info visitate la pagina Facebook di Milano Linate Night Run

f219d205-d472-49ba-be9c-9de6d906333c-ok

What’s new: scarpe di primavera

IMG_3280-ok

 

Con l’arrivo (finalmente!) della bella stagione, ecco alcune nuovissime proposte di calzature superfemminili che ho selezionato per correre, ma anche per passeggiare in città:

 

OMAGGIO A ROMA

Anche quest’anno New Balance è sponsor tecnico della Maratona di Roma e, com’è consuetudine, presenta la scarpa creata in edizione limitata apposta per l’evento: la Fresh Foam 1080 Rome Marathon 2018 Edition.  L’edizione romana della scarpa è caratterizzata da una colorazione della tomaia, nei toni che vanno dal fucsia all’arancione, a richiamare le tonalità calde dei tramonti romani. A livello tecnico, il cuore delle 1080 è l’intersuola in Fresh Foam che garantisce un’efficace ammortizzazione, insomma è la scarpa perfetta per conciliare spinta e stabilità durante gli allenamenti più lunghi.

Schermata-2018-03-22-alle-09.56.11-ok

COME CILIEGI IN FIORE

Con il Sakura Pack Asics ha voluto personalizzare e dedicare alle donne tre tra le sue calzature più performanti, ispirandosi alla fioritura del ciliegio e ai colori che in questo periodo caratterizzano la campagna giapponese. Qui ecco la Gel-Nimbus 20 il modello neutro da lunghe distanza più famoso di Asics che celebra con questa edizione i propri 20 anni.

T854N_0606_f_l_primary_LR_preview-ok

 

EFFETTO RETE

Un’interpretazione in chiave contemporanea di un classico firmato Adidas. Deerupt mantiene al centro della propria estetica l’inconfondibile struttura a rete. Lanciata inizialmente nei modelli da running adidas degli anni 80 questa sneaker flessibile ispirata al mondo del running presenta una struttura ultraleggera con tomaia in knit, rivestita in mesh elasticizzato.

CQ2624_PRFTWLATBG_FI-(1)_preview-ok

 

 

ENERGIA E REATTIVITÀ

Under Armour lancia Hovr, un nuovo sistema di ammortizzazione che risponde all’esigenza di poter contare su una scarpa, nei modelli Phantom e Sonic, che garantisca non solo massima ammortizzazione in corsa, ma anche un perfetto ritorno di energia. Io ho scelto il modello Sonic.

UA_HOVR_Sonic_M_White_102_preview-ok

Quando la digitopressione aumenta la performance

image2-okSapete che sono curiosa come una scimmia e che quindi ho sempre le antenne alzate sulle novità dei prodotti a supporto di noi runners. Quello di cui vi vorrei raccontare oggi è qualcosa di molto particolare, di cui nemmeno ne immaginavo l’esistenza. Sto parlando di un piccolo oggetto, inventato da una start up italiana, che a guardalo, così ad una prima occhiata, mai avrei immaginato a cosa potesse servire. Si chiama Crab ed è un dispositivo indossabile che migliora la condizione complessiva appunto di chi lo indossa, in particolare dagli sportivi. Sembra quasi un braccialetto, ma non si indossa sul polso bensì in un punto preciso della mano, tra indice e pollice, secondo l’arte orientale terapeutica dello Shiatsu. Agisce infatti con una pressione mirata sui punti della mano denominati Li4, che appunto secondo lo Shiatsu corrispondono ai meridiani dei polmoni e dell’intestino, ed equilibrano l’energia del corpo, chiamata qi.

L’azione della sola digitopressione che Crab applica (non viene rilasciata assolutamente alcuna sostanza) apporta tanti benefici, tra cui in particolare il rilassamento del diaframma e la normalizzazione della respirazione, l’incremento dell’ossigenazione (che per noi runners non è cosa da poco!). Inoltre favorisce un recupero muscolare più veloce ed efficace incrementando così nel tempo la condizione psicofisica generale favorendo migliori performance atletiche per qualsiasi sport, soprattutto di resistenza.

image1-ok

Ma Crab non è soltanto adatto per i runner e gli sportivi in generale, ma per tutti. Infatti esiste una versione Sport e una versione Relax i cui benefici vanno dall’alleviare dolori o fastidi fisici alla riduzione del mal di testa  e degli stati di ansia, di stress e attacchi di panico, oltre a facilitare il sonno e a favorire una corretta attività dell’apparato digerente.

Quindi, riassumendo: è perfetto per essere usato in qualsiasi momento della giornata come antistress. Inoltre, se usato durante l’attività sportiva, è perfetto per una migliore resa. Se usato, invece, prima e/o dopo la performance, è ideale per un maggiore rilassamento muscolare e un più veloce ed efficace recupero.

image3-ok

Io lo sto testando sia in allenamento che in fase di recupero e devo dire che la pressione si fa sentire: “Crab”, che in inglese significa “granchio”, funziona davvero come una pinza (o meglio una chela di un granchio). In attesa di scoprire i benefici in gara, lo sto apprezzando molto soprattutto nel post allenamento per il relax e il recupero. Ogni tanto lo uso anche in ufficio, mentre scrivo al pc, cercando di contrastare le negatività del lavoro!

L’uso di Crab, disponbile in tre colori (blu, fucsia e verde) e in tre misure (S, M e L) si può alternare su mano destra e mano sinistra. Crab, che può anche essere un’originalissima idea regalo per Natale, è venduto al prezzo di 29,90 euro sul sito https://powercrab.myshopify.com/pages/crab-sport.